Le società del Gruppo BNP Paribas in Italia lanciano WellMAKERS, una nuova piattaforma digitale che mette a disposizione delle imprese e dei loro collaboratori oltre 400 servizi e soluzioni. Tra queste anche la mobilità sostenibile targata Arval

WellMAKERS è l’iniziativa di business sostenibile dedicata alle aziende per le loro esigenze di gestione e sviluppo del welfare verso i propri dipendenti. Le società del Gruppo BNP Paribas in Italia hanno lavorato per mesi a questo progetto strategico che è ora in fase di lancio, registrando già una risposta importante da parte del mercato.

WellMAKERS è una community in espansione, al centro della quale ci sono driver valoriali e non solo di business: la sostenibilità, l’innovazione, la centralità e l’inclusione delle persone, la conoscenza e la formazione sono i fondamenti della filosofia di WellMAKERS, nome la cui S finale indica la pluralità degli attori convolti e richiama proprio la parola “sostenibilità”.

WellMAKERS: l’ecosistema di Welfare e Sostenibilità del Gruppo BNP Paribas 1

Cosa contiene la piattaforma di BNP Paribas 

A disposizione delle aziende e dei loro collaboratori, attraverso una piattaforma digitale, si potranno scegliere più di 400 servizi e soluzioni, a condizioni dedicate, per la salute, la prevenzione, il supporto alla famiglia, l’istruzione, la protezione casa e lavoro, il tempo libero. Ciò deriva da specifici business in cui BNP Paribas è tra i leader a livello internazionale con le sue società: Arval per i servizi di mobilità sostenibile; BNL con una proposta completa nel retail, private e corporate; BNP Paribas Cardif e Cargeas per il settore assicurativo; Findomestic nel campo del credito al consumo.

Arricchiscono ed integrano l’offerta i WellMAKERS friends”, player di primo piano come Booking.com, Edison, Feltrinelli, Gruppo San Donato, Intoo e Tack TMI Italy (Gi Group), Jointly, Samsung, Volvo – primi partner di una lunga serie che raccoglie nuove adesioni di giorno in giorno.

Per migliorare ed elevare l’utilizzo del welfare aziendale, BNP Paribas è affiancata da DoubleYou-Gruppo Zucchetti, che si occupa anche di formare le persone sui vantaggi economici, fiscali ed aziendali previsti dallo strumento.

La logica non è stata di aggregare semplicemente prodotti di varie industry, ma di condividere un percorso con le imprese e le loro comunità di collaboratori; un percorso che passa anche attraverso attività di formazione e sensibilizzazione, grazie alla “WellMAKERS Academy”: 2 sessioni di coaching per i manager su welfare e sostenibilità e 6 per i dipendenti, in modalità digitale, su educazione finanziaria, investimenti responsabili, protezione assicurativa, mobilità green, per approfondire il positive impact derivante dalla scelta di un’offerta attenta all’ambiente e alla Società.

WellMAKERS: l’ecosistema di Welfare e Sostenibilità del Gruppo BNP Paribas 2

Welfare aziendale e mobilità sostenibile: l’offerta di Arval

Tra i tanti servizi messi a disposizione dalle diverse società del Gruppo BNP Paribas spicca l’offerta di mobilità sostenibile di Arval Italia: infatti, i dipendenti non assegnatari di auto aziendale delle aziende clienti avranno la possibilità di accedere a un programma dedicato. Si tratta di Arval For Employee, una piattaforma di mobilità attraverso la quale è possibile accedere alle soluzioni di mobilità di Arval a condizioni dedicate.

Tra i prodotti e i servizi offerti, i veicoli dell’usato d’eccellenza Arval, auto con chilometri certificati, non sinistrate, che hanno avuto un unico proprietario (Arval) coperti da una garanzia di 36 mesi; le nuove e-bike a noleggio e ovviamente il noleggio a lungo termine. Tra i veicoli a noleggio, un’ampia sezione è dedicata alla mobilità green, con un’offerta di veicoli ibridi e 100% elettrici che, a breve, si amplierà anche con una parte riservata alle infrastrutture di ricarica.

Infatti, l’attenzione dei clienti privati nei confronti di veicoli ad alimentazioni green è in forte crescita: nel corso del 2020, Arval Italia ha registrato un’importante crescita delle richieste di veicoli elettrificati. Insieme, veicoli elettrici e ibridi rappresentano oggi per Arval poco meno della metà degli ordini (circa il 46%), con un incremento significativo soprattutto per i veicoli ibridi pari al 31% rispetto allo scorso anno.